Notizie dal Vecchio Gelso

Percorsi, tradizioni e curiosità delle Marche

agriturismo vecchio gelso pizza di formaggio pasqua ricette fermo marche ortezzano

Che Pasqua sarebbe senza la pizza di formaggio?

La pizza di formaggio sembra un piccolo panettone ed è una delle ricette più in voga nelle cucine marchigiane durante le festività di Pasqua.

Questa preparazione tradizionale affonda le sue radici nel centro Italia, tra Umbria e Marche. Naturalmente ogni provincia, ogni paese ma anche ogni cucina ha una ricetta propria, modificata in base ai propri gusti. Alcuni dicono che nella nostra regione questa pizza dal sapore forte sia nata nella zona di Jesi. Si dice anche che le vergare erano solite usare 40 uova, da indicare così i giorni di Quaresima. Veniva principalmente preparata durante la settimana Santa ma non veniva assaggiata prima che le campane della Chiesa non suonassero come per indicare la fine della Quaresima. Ma andiamo a prepararla….

Vi presentiamo la nostra ricetta, che naturalmente avrete in piacere di assaggiare durante i giorni di Pasqua nel nostro ristorante.

Ingredienti
• 6 uova,
• 400 g di formaggio pecorino,
• Parmigiano a proprio piacimento,
• 50 g di lievito di birra,
• 1 tazza di latte,
• 1 bicchiere di olio di semi,
• 1 bicchiere di acqua per lievito,
• Pepe
• Sale
• 1 pizzico di misto di aromi.

Procedimento
Il procedimento è molto semplice: unire tutti gli ingredienti e impastare unendoli un po’ per volta. Quando l’impasto sarà pronto dividerlo e porlo in ciotole o in teglie per creare la forma desiderata. Solitamente ci sono dei piccoli tegami che danno la forma del classico mini – panettone, ma naturalmente ogni casa ha una sua tradizionale forma. Lasciarla poi in lievitazione. Una volta raggiunta la lievitazione infornare e cuocere a 180° finché non si arriverà ad un bel colore dorato.

Ma non è tutto… perché la pizza di formaggio va accompagnata, magari con una fetta di ciauscolo, di salame appena stagionato o di capocollo insieme ad un buon bicchiere di vino… e voilà pronta la colazione dei campioni di Pasqua!

WebsiteYour comment

LEAVE A COMMENT